TIRACCONTOUNASTORIA
Mi chiamo Moira Dellatorre, sono nata nel 1979 e vivo ad Avegno. Sin da piccola ho sempre amato cantare, imparando a memoria qualsiasi testo. La mia passione per il teatro è iniziata, verso i 16 anni. Ho partecipato ad una sitcom televisiva, “Ol Ristorant San Sisto”, interessante esperienza per capire un po’ il mondo della fiction. Poi ho lavorato con la compagnia dialettale Caritas e Chii da Gordola, per due anni. Dopo un anno di Scuola Dimitri, ho frequentato la “International Bont’s Clownschool” a Ibiza. Quindi mi sono iscritta alla “Scuola Internazionale di creazione teatrale Kìklos” a Padova, basata sul metodo di Jaques Lecoq. Una scuola dove si sperimentano le principali discipline teatrali a partire dalla maschera neutra, fino alla costruzione di maschere, il lavoro sul personaggio, il clown, raccontare storie, tanto per citarne alcuni. Io ho scelto la strada della raccontastorie. Non sono una vera e propria narratrice; mi piace mescolare un po’ gli stili. Amo far vivere i personaggi di una storia, cambiare voce, abito, cantare e suonare. La scenografia è  minima, pochi oggetti e sfruttati il più possibile. Mi diverte inoltre il lavoro sull’oggetto, ossia dare corpo e voce a tutto ciò che è inanimato. Amo prendere tutto ciò che considero buono per il teatro. Da alcuni anni lavoro con il gruppo teatro Concreta di Mendrisio, e attualmente faccio parte dell'omonima Compagnia, diretta da Diego Willy Corna. Il lavoro di gruppo è un grande arricchimento, s’impara ad ascoltare e a relazionarsi con gli altri. Un lavoro di gruppo funziona quando l’attore dà più importanza all’altro che non a se stesso.